Senza categoria

Quando Erode batte Pilato

LIBERO D’AGOSTINO “La politica delle Ruspe”

Non c’era un campo rom o un accampamento di profughi su cui far cingolare le ruspe a Lugano. C’era solo la sede di un Centro sociale autogestito da smantellare. Sulle macerie del vecchio macello si tenta ora di smorzare qualsiasi interrogativo sotto la cappa dell’inchiesta giudiziaria in corso: “Non si rilasciano più informazioni” è il ‘refrain’ di questi giorni. Dunque, non si daranno all’oppinione pubblica spiegazioni doverose su un’operazione dai risvolti oscuri, contro cui ieri, sabato, un migliaio di manifestanti ha protestato pacificamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.