Senza categoria

Lo scontro “L’ex Macello é stato sgomberato”.

Riceviamo e pubblichiamo… Sotto foto Michele Bortone

La polizia é intervenuta dopo che i “molinari” hanno occupato lo stabile ex Vanoni Il Municipio aveva trovato per gli “autogestiti” una soluzione sul Piano della Stampa. Si e aperta con bandiere, musica e striscioni in piazza Manzoni. Si é chiusa con lo sgombero dell’ex macello, la giornata degli autogestiti di Lugano. Tutto é precipitato attorno alle 20.30 di ieri, sabato; quando la polizia é intervenuta in forze all’ex Macello e in contemporanea allo stabile abbandonato ex Istituto Vanoni, in via Simen. Dove gli autogestiti sono andati dopo essere partiti da Piazza Manzoni. Saranno state le 18 e 30, più o meno. Un’occupazione temporanea che però ha innescato l’intervento delle forze dell’ordine. In viale Cassarate il dispiegamento di camionette e auto della polizia e stato imponente. All’interno del centro sociale in quel momento si trovavano alcune famiglie con bambini. Il grosso dei manifestanti era invece allo stabile ex Vanoni. Bandiere, musica e striscioni. Il popolo dell’autogestione si era ritrovato in Piazza Manzoni attorno alle 15 per protestare contro lo sgombero, fino a quel momento solo sulla carta, deciso dal Municipio dall’ex macello.

Foto Michele Bortone

Una manifestazione non autorizzata, a cui hanno partecipato 200-300 persone, ma sino a li pacifica. “Negli stadi e nelle strade l’autogestione non va messa in discussione”, si leggeva su uno striscione srotolato a ritmo di musica nel primo pomeriggio. O ancora, autogestione contro ogni oppressione”. Una manifestazione, quella in piazza Manzoni, dove era filato tutto liscio. Non c’era stato insomma alcun momento di tensione, come invece era avvenuto alla stazione, poco prima delle elezioni comunali. Scontri con la polizia veri e propri, a cui era seguita la decisione da parte del

Municipio di porre fine all’autogestione nell’ex macello. Una decisione, terminate le elezioni, fatta propria anche dal nuovo esecutivo. Da qui la manifestazione di ieri. Dopo le due assemblee pubbliche, sempre organizzate dagli autogestiti, sul piazzale del Lac e alla Foce. Perché “tecnicamente”, aveva ricordato la municipale Pirt, Karin Valenzano Rossi, qualche giorno fa, si può procedere con lo sgombero in ogni momento. E cosi e stato. Manifestazione di resistenza. Così era stata chiamata dal centro sociale il Molino la protesta in piazza Manzoni. Non solo per portare in strada le rivendicazioni, ma a anche, si leggeva nei volantini, per un’eventuale apertura di dialogo sul futuro dell’area dell’ex macello e dell’autogestione in città. Quello stesso dialogo di cui si erano fatti promotori i firmatari di un appello pubblico al Municipio, Cantone e Alba (Addio Lugano Bella associazione), spettava alla Città trovare un luogo alternativo per l’autogestione. E il Municipio, stando alle informazione raccolte dal Caffé e verificate con una fonte qualificata, era stata individuata. Si tratta di uno stabile acquistato recentemente dal Municipio sul Piano della Stampa. Una zona tranquilla, servita dai mezzi pubblici. Una zona dove gli “autogestiti” avrebbero potuto fare tutte le loro attività e anche suonare senza creare alcun disturbo intorno, non essendo una zona residenziale. In ogni caso dall’ex Macello i Molinari sarebbero dovuti andarsene al massimo entro due/tre anni per far spazio a un progetto culturale già elaborato dalla Città. L’obbiettivo è quello di riqualificare un’area con un elevato potenziale di “contenuti sociali e aggregativi”. L’ex Macello si trova infatti in una zona strategica. Ma così anche per lo stabile individuato sul Piano della Stampa dove i “Molinari” potrebbero essere ospitati in futuro, nonostante quanto accaduto ieri. Il sindaco Borradori, vedi qui accanto, è ancora aperto al dialogo   an.b.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.